Barcellona, Setien al veleno: “Aspetto ancora la liquidazione…”

1 mese ago
31 Views

(Photo by Alex Caparros/Getty Images)

Uno è un disoccupato di lusso, in attesa di avere nuove offerte. L’altro ha trovato un nuovo lavoro, come tecnico dell’Andorra di Piquè. Le strade di Quique Setien ed Eder Sarabia, rispettivamente ex tecnico del Barcellona e suo assistente, si sono separate dopo molti anni. L’avventura al Camp Nou è terminata tra le polemiche dopo il clamoroso 8-2 subito dal Bayern Monaco, ma almeno al vice è valsa l’interesse del difensore catalano, che lo ha voluto alla guida del club di sua proprietà. All’allenatore è andata peggio, visto che non ha ancora trovato una nuova panchina. Entrambi, però, non riescono proprio a dimenticare i mesi passati al Barcellona. E pazienza se l’argomento delle interviste dovrebbe essere l’Andorra…

SARABIA – Ha cominciato Sarabia, intervistato nella celebre trasmissione El Partitazo de COPE. Prima ha spiegato che Piquè lo aveva già…messo in allarme proprio dopo quella clamorosa sconfitta. “A Lisbona ci siamo visti sul pullman e Gerard mi ha detto ‘io e te ci terremo in contatto, in futuro ti voglio come allenatore’”. Detto, fatto, ma ovviamente quello che interessa a molti è il rapporto con l’altro senatore blaugrana… “Cosa mi ha detto Messi quando me ne sono andato? Con molti calciatori non ci siamo neanche salutati”. Rapporto non proprio idilliaco? Da quello che spiega Sarabia, sì. “Non mi ha scritto per farmi le congratulazioni, ma non avevo molti contatti con lui. È un tipo molto riservato”.

(Photo by Denis Doyle/Getty Images)

SETIEN – E anche Setien, intervistato da El Larguero sulla carriera del suo pupillo, non si è potuto sottrarre alle domande sull’esperienza a Barcellona. Non prima però di lodare Sarabia. “Non è solo il rapporto di lavoro che abbiamo avuto in questi cinque anni, lo conosco da quando era un ragazzino e giocavo con suo padre Manu al Logroñés. Il nostro è un rapporto di amicizia”. Dunque, Setien è contento dell’opportunità ricevuta all’Andorra e prevede un futuro roseo per il suo ex vice: “Sa quello in cui deve migliorare e quali sono i suoi punti di forza”. E poi…arriva la stilettata al Barcellona. Che lo ha licenziato ma che ancora…non ha chiuso i conti. “Non mi hanno ancora pagato la liquidazione, siamo in attesa”. Non proprio il modo migliore di terminare un rapporto…

Commenti